Nasce Parmaturismo.it , La Lunigiana alla conquista di Parma


Itinerari guidati a Parma e in Provincia

Finalmente online il sito web www.parmaturismo.it, che si presenta al pubblico proprio in concomitanza con l’inaugurazione di Parma Capitale Italiana della Cultura.

Il progetto

Con l’inizio del 2020, Parma è diventata Capitale Italiana della Cultura.
La città è in festa, con tanto entusiasmo e iniziative in corso e in programma per tutto l’anno.
Una nomina che segna anche un punto di svolta per il turismo.

Questa è anche la storia del sito web www.parmaturismo.it, un portale di itinerari guidati nella città di Parma e in tutta la provincia, ma anche un progetto comune, nato dalla collaborazione di molteplici realtà del territorio. Una vera novità, che fa da modello nel panorama dei servizi turistici.

L’idea è nata un paio di anni fa quando gli ideatori e i partner si sono riuniti “intorno a tavolo” in un’osteria del centro storico.

L’idea

Gli sviluppatori del portale sono i soci di Sigeric – Servizi per il Turismo, una cooperativa di Turismo Responsabile composta da Guide turistiche e ambientali lunigianesi.
La sede è a Pontremoli, al di là dell’Appennino, ma la cooperativa è attiva in tutta l’area vasta che dal fiume Po e dalla Bassa Parmense arriva sino al mare delle Cinque Terre e della Versilia, passando attraverso il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano e il Parco Regionale delle Alpi Apuane.
Qui vengono proposti itinerari turistici all’insegna della sostenibilità e della responsabilità sociale e ambientale.

La storia di questa cooperativa è già nel nome: un riferimento a Sigerico, monaco e arcivescovo britannico vissuto nella seconda metà del X secolo, primo ideale pellegrino della Via Francigena. Sigerico, infatti, intorno al 990 ha trascritto tutte le tappe del suo viaggio da Roma a Canterbury. Passando per Pontremoli, il Passo della Cisa, Berceto e Fornovo, e tracciando il primo, vero itinerario sull’antica via di pellegrinaggio.
Come Sigerico, anche le guide di Sigeric e i loro clienti si muovono “a passi lievi”, per scoprire le tipicità e bellezze di un territorio in maniera sostenibile.

“Per noi pontremolesi e lunigianesi, Parma è una seconda casa, dove abbiamo avuto esperienze di studio e lavoro. È naturale trovare in questa città un punto di riferimento. Appena abbiamo appreso la notizia della nomina di Capitale della Cultura 2020, abbiamo iniziato a sviluppare il progetto di www.parmaturismo.it” affermano i soci di Sigeric.

“Siamo sicuri che l’iniziativa Parma Capitale della Cultura 2020 sarà molto di più di un evento una tantum. Questi momenti di collettività rappresentano dei veri trampolini di lancio. Se per la Lunigiana e il suo sviluppo turistico, la svolta è avvenuta in seguito all’alluvione del 2011, un evento non  felice che ha però spinto i lunigianesi a guardarsi attorno, fare squadra e sviluppare progetti condivisi per la promozione e crescita del territorio, il 2020, già grandioso per Parma, porterà gli stessi effetti positivi. Anzi, per noi e i nostri partner la crescita sta già avvenendo”.

I partners

Sigeric ha chiamato a raccolta realtà parmigiane e parmensi con cui già collaborava, e insieme hanno progettato itinerari per promuovere tutta la Provincia.
I partner, tutti professionisti del settore, sono: Bike Food Stories, Visite Insolite, Terre Emerse, Arcadia, Trekking Taro e Ceno.

Il portale, oggi disponibile in Italiano e a brevissimo anche in inglese, è pensato per agenzie, tour operator, scuole e gruppi ma è a disposizione anche di privati, coppie e famiglie che vogliono scoprire la città e le sue campagne. Sempre accompagnati da professionisti, guide turistiche e ambientali abilitate che stanno investendo sul proprio territorio.
Un grande contenitore di idee, per chi ha intenzione di visitare il territorio. Sei i macrotemi: Arte, Food, Fuori Parma, Natura, Bike e Capitale della Cultura.
Dal classico itinerario cittadino, “Parma Piccola Capitale”, che punta l’obiettivo sulle bellezze artistiche parmensi, ai tour enogastronomici alla scoperta del Prosciutto e del Parmigiano, alla Via Francigena, ai Bike Tour, alle visite delle Terre Verdiane e di Brescello.
Particolare attenzione alla rete dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza con cui Sigeric e gli altri partner collaborano da tempo. Itinerari che non sono semplici visite guidate, ma vere esperienze di conoscenza del territorio.

L’auspicio di queste sei realtà turistiche è che quella appena iniziata non sia solo l’avventura di un anno, ma l’inizio di un cammino di Turismo Responsabile, che porti alla città e alle sue campagne un’ulteriore fonte di crescita.